trasparenza e sostenibilità


un modello sostenibile

L’Opera ha tra i suoi compiti istituzionali la tutela e la valorizzazione del proprio patrimonio immobiliare e ne favorisce la pubblica fruizione con particolare riferimento alla Chiesa di Santa Pelagia, all’annesso coro delle Monache agostiniane ed ai cortili ricompresi tra i propri immobili (progetto Cortilì).

Tra il 2000 e il 2019 sono state eseguite opere di manutenzione straordinaria e di restauro del valore di circa € 13.000.000,00, finanziate in parte dall'Opera, in parte dai locatari degli immobili, in parte dalle Fondazioni bancarie ed in parte da contributi ex Legge 15/89 o DOCUP.

Salvo il Convitto (che necessita di un intervento di recupero), tutti gli immobili dell’Opera sono o utilizzati (vedi destinazione) direttamente dall’Ente per le proprie attività istituzionali o sono destinati alla locazione dalla quale l’Opera trae gran parte delle proprie risorse: circa € 900.000,00 annui.

Nello scegliere i propri conduttori, l’Opera privilegia le attività scolastiche e/o di interesse sociale.

Grazie ad un’attenta gestione del proprio patrimonio immobiliare e delle proprie attività istituzionali, l’Opera si sostiene unicamente con risorse proprie e, in situazioni di normalità, riesce ad accantonare dei fondi per gli interventi di manutenzione straordinaria sugli immobili che inevitabilmente si rendono necessari.

Documenti Scaricabili

Previsionale-2022

2022018-consuntivo-2021.pdf

2022019-variazione-1-a-bilancio-di-previsione-2022.pdf

Condividi